lunedì 16 giugno 2014

Marine Blue - Accarezzati dal vento marino by Ai Yazawa

Ai Yazawa? O.O Nana? Cortili del Cuore? Si proprio lei miei cari shoujo dipendenti: un nome, una garanzia! La si può mettere sullo stesso piano della Tanemura (se non più in alto) perché è una delle mangaka shoujo più famose e conosciute di sempre, e penso che un suo fumetto si possa trovare in ogni collezione di un appassionato di shoujo che si rispetti.
Proprio questo mese è uscito l'ultimo volume di Marine Blue, pubblicato dalla Planet manga, e proprio ieri mattina ho finito di leggerlo quindi avevo voglia di parlarvene anche perché mi è piaciuto! L'ho preso per curiosità inizialmente, non ero troppo sicura, ma poi il nome dell'autrice mi ha fatto riflettere "Non può essere male!" e quindi l'ho preso: non avevo grandi aspettative se non quello di una storia gradevole con i disegni di una Yazawa giovane, appena entrata nel mondo fumettistico, difatti il manga è stato pubblicato in Giappone nel 1990. 



Titolo: Marine Blue - Accarezzati dal vento marino
Titolo originale: Marine Blue no Kaze ni Dakarete
Autore: Ai Yazawa
Casa Editrice ITA: Planet Manga
Anno pubblicazione ITA: 2013

"Haruka Tachibana da piccola ha rischiato di annegare in mare se non fosse stato per il salvataggio da parte di Tooru Arikawa. I due avevano la stessa età ed entrambi frequentavano la stessa classe alle elementari, e dopo quell'incidente diventarono amici inseparabili. L'amicizia, che si stava trasformando in primo amore, durò poco perchè le amiche di Haruka la convinsero a lasciarlo stare dato che una del gruppo era innamorata di Tooru. Così i due protagonisti presero le distanze e lui partì per l'America.
Ora Haruka è una dolce e bella adolescenze che lavora in un locale sulla spiaggia gestito da suo zio e il cugino Ippei, e molto conosciuto dai surfisti. Sarà proprio il cugino, amante del surf, ad entrare in competizione con un nuovo ragazzo piuttosto abile che viene dall'America, sarà proprio Arikawa?"

Il fumetto è di quattro volumi e la serie si è conclusa proprio questo mese qui in Italia. I disegni sono molto curati ma si nota subito il tratto "giovane" della Yazawa, e la storia non è troppo originale ma decisamente coinvolgente. Presenta caratteristiche come le ambientazioni e soprattutto il surf, lo sport molto presente e che ruota sempre attorno alla vicenda, che lo rendono frizzante e a tratti anche imprevedibile, poi ha queste atmosfere anni 90 che al giorno d'oggi sono davvero rare, e penso che sia una delle cose migliori del fumetto. La storia d'amore ben sviluppata anche se lei è davvero una piagnucolona e ovviamente ci buttano in mezzo non un triangolo amoroso ma un quadrato, giusto per complicare un po' le cose.
Ve lo consiglio se siete fan della Yazawa e aspettate  i nuovi volumi di Nana con impazienza (io no!) o avete voglia di uno shoujo classico che vi ricordi un po' i vecchi primi fumetti che hanno fatto sognare ogni shoujo dipendente. E poi si sa che i primi shoujo sono sempre i migliori ;)

2 commenti:

  1. Io di sue vecchie opere avevo letto "non sono un angelo" e non l'ho trovato un granché, quindi non sono particolarmente invogliata a provare questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io di suo ho apprezzato davvero tanto "Cortili del Cuore" e per questo sono riuscita a darle un possibilità. Cmq non ho mai letto "Non sono un angelo", mi manca XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...