martedì 4 ottobre 2016

Recensione: Lovely Complex Two - Uno spin off spensierato

Buon giorno ♥  carne recensione fresca per tutti! Oggi voglio parlarvi di uno degli ultimi shoujo pubblicati dalla Planet Manga, ovvero il sequel/spin off di Lovely Complex. Una volume unico tanto atteso da noi lettori, e io non vedevo davvero l'ora di averlo tra le mani.


Titolo: Lovely Complex Two
Autore: Aya Nakahara
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2016
Stato: Concluso
Volumi: volume unico

"Quattro storie brevi per quattro personaggi, tre provenienti dall'universo di Lovely Complex come personaggi secondari, e uno tutto nuovo e da scoprire. Sprazzi di vita e semplicità conditi in modo ironico e divertente, dove di tanto in tanto spuntano pure i nostri Risa e Otani."


In primo piano c'è la nuova protagonista
subito dietro il fratello di Risa
Chiedo perdono per la trama, perché non è una trama ma una traccia, perché infondo non hanno una trama ben precisa ma piuttosto segue l'evoluzione di un personaggio portandolo verso un nuovo inizio di se stesso.
La fine del volume contiene poche pagine con ancora una storiellina più piccola che non centra niente con l'universo di LovCom.

Le prime due storie sono collegate tra loro e vedono come protagonisti il fratello di Risa, Takato Koizumi di cui mi sono innamorata a prima vista, e il personaggio nuovo, una timida ragazza otaku fissata con i bei ragazzi degli anime. Lui e lei frequentano la stessa scuola superiore, sono allo stesso anno e nella stessa classe, e saranno di supporto l'un l'altra per vedere finalmente il mondo con occhi diversi. Sono due elementi molto diversi che hanno una percezione diversa della realtà, ma grazie all'intervento dell'altro riusciranno a migliorare.
La terza storia è incentrata sulla modella per riviste, amica d'infanzia di Otani, Mimi che si trasferisce a Tokyo per intraprendere la carriera d'attrice. Ce la farà? Migliorerà mai quel suo terribile caratteraccio?
Quarta storia invece vede come protagonista la fredda e rigida cameriera "superiore" che lavora nello stesso locale di Risa. Viene ripercorsa la sua adolescenza e con essa una bella amicizia, che la porterà a dare una svolta al proprio futuro insegnandoci che non è mai troppo tardi per seguire i propri sogni.

Delle quattro storie, quelle che meritano di più sono le prime due, un po' perché sono collegate tra loro e un po' perché viene facile affezionarsi ai due protagonisti, secondo me hanno tutte le qualità  per una miniserie di pochi volumi, oppure un intero volume unico. Il mio lato da fangirl non è contento, vorrebbe di più perché gli ho trovati veramente carini.

Il volume è simpatico, se si ama Aya Nakahara e Lovely Complex, consiglio vivamente di prenderlo. L'ho divorato velocemente e mi sono fatta un due risate. Resto comunque dell'opinione che questa mangaka se la cava meglio con storie a più volumi rispetto ai racconti brevi.

2 commenti:

  1. Ho visto sul tuo instagram che finalmente è uscito, se va tutto bene oggi passo a prenderlo (comunque l'avevo già letto ed è molto carino :P)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok ^^ si, si è rivelata davvero una lettura piacevole

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...