martedì 16 dicembre 2014

#2 Shoujo Clichè: "il triangolo si!"

Eccoci qua con un altro appuntamento di questa "rubrica d'analisi" che evidenzia le più comuni ma divertenti situazioni shoujo che noi adoriamo! Insomma un manga per ragazze senza questi clichè non è un manga per ragazze u.u
Piton Renato Zero cantava "il triangolo no" e aveva perfettamente ragione, perché quando c'è di mezzo un triangolo amoroso la situazione ...degenera! Ma è proprio questo che piace tanto a noi dipendenti, quindi mettiamo via Piton Renato Zero e le sue vecchie canzoni che non centrano niente, e urliamo al mondo "il triangolo si! Il triangolo è shoujo!"



Si potrebbero dire un sacco di cose riguardo a questo argomento e i vari tipi di intrecci che si possono trovare tra le pagine di un fumetto per ragazze, ma noi analizzeremo questo clichè prendendo in considerazione due tipi di triangoli ricorrenti. Allora, dipendenti, la situazione è molto semplice e tutto dipende dall'interazione tra personaggi e la loro comparsa nel manga:
  • Antagonista -> il triangolo antagonista è il più semplice e banale sulla faccia della terra e vede in azione la coppia principale (che deve finire insieme) più l'arrivo improvviso di un antagonista al loro amore, insomma un personaggio che spunta dal nulla e che mette zigzagane. Che sia un lui o una lei, non importa, la situazione amorosa verrà comunque messa a repentaglio.  (A + B + C) -Attenzione, molte volte si può trasformare perfino in un quadrato se ci sono ben due elementi (di sessi differenti) che vogliono allontanare la coppia principale-
Kaichou wa Maid-sama! by Hiro Fujiwara: tra Usui e Misaki arriva l'amico d'infanzia di lei.


Rockin' Heaven by Mayu Sakai: tra Ran e Sawa arriva l'attore bello e famoso.

  • Incognito -> il triangolo incognito è il peggiore, è quello che fa soffrire di più noi fan e ci costringe a schierarci da una parte o dall'altra non sapendo ancora con certezza come andrà a finire. La situazione è la seguente: nella vita del protagonista entrano contemporaneamente in scena due pretendenti, la cui scelta finale sarà incognita fino alla fine del manga. Di solito in questo tipo di shoujo il personaggio centrale cambia idea più e più volte, è confuso e ...ci mette ansia o.o (B + A + B)
Parfait Tic di Nagamu Nanaji: Hichi o Daya?

Vampire Knight di Matsuri Hino: Kaname o Zero?


Insomma questo è il risultato della mia analisi su questo cliché, ovviamente ci saranno anche delle eccezioni, ma l'universo delle love story shoujo lo si può riassumere così. Un triangolo, all'interno di una storia d'amore che si rispetti è sempre importante e fondamentale per la crescita interiore dei personaggi, per capire realmente qual'è il sentimento più forte, per comprendere la differenza tra amore e attrazione/cotta, insomma è un must da sempre.
Definire un'opera "poco originale" perché siamo di fronte al classico triangolo, lo trovo sbagliato, perché insomma, se non ci fosse non ci sarebbe competizione, determinazione, movimento, guerra(?). È la voglia di lottare per la persona che si ama che manda avanti le storie d'amore da sempre, e così anche i manga per ragazze!

Ovviamente poi oltre a i triangoli troviamo quadrati, pentagoni o harem se vogliamo esagerare. Il più delle volte tutti questi partono di tipo "incognito" e, in caso di harem posso finire seriamente in modo "incognito"(ecco perché tento di evitarli).

Kiss of Rose Princess di Aya Shouto: esempio di pentagono/harem


Io apprezzo i triangoli, insomma mi piacciono anche perché mettono a dura prova il mio cuore da fangirl, l'unica cosa che molte volte mi infastidisce è il fatto che la LEI  protagonista, vittima di un triangolo, sceglie per forza di cose il LUI st***o, popolare e freddo, insomma molte volte lo posso anche capire ma altre volte proprio no ...perché non preferire l'altro LUI dolce e premuroso? Ma questi sono i miei dilemmi della vita, voi invece cosa pensate riguardo a questo cliché? Vi piace? Vi annoia? Che tipo di triangolo preferite?

4 commenti:

  1. Il secondo è il mio preferito. Ammetto che però dei triangoli mi sono un po'stufata, preferisco poligono (e situazioni) più complessi.
    Concordo in pieno con la tua ultima osservazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i secondi sono più coinvolgenti e almeno non scontanti, insomma li si segue più volentieri se i classici triangoli "antagonisti" stufano.

      Elimina
  2. Il problema è quando da triangolo diventa quadrangolo, esangolo, eptangolo e via discorrendo, con un proliferare di pretendenti, ammiratori e amanti che saltano fuori da ogni angolo XD
    Il triangolo sì (altrimenti sai che noia) ma la fila stile posta per il/la protagonista no grazie XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. soprattutto se poi il/la protagonista non dimostra nessuna preferenza verso nessuno e il manga tira avanti per le lungheee D:

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...