martedì 3 novembre 2015

Cronache dal Lucca Comics 2015

Buongiorno cari lettori! Eccomi qua con un bel post riassuntivo del mio Lucca Comics & Games 2015 appena passato. È il mio 7° anno consecutivo che partecipo a questa manifestazione e non sarà l'ultimo, è un appuntamento fisso per me e finché ne ho la possibilità non intendo rinunciarci.



Quest'anno è stato speciale, e non per il fatto che l'ho vissuto in borghese e non in cosplay, ma perché mi è stato "regalato" come regalo di compleanno (in anticipo di due settimane) dal mio ragazzo, il che lo ha reso ancora più particolare perché è venuto pure lui con me. Dopo più di tre anni che stiamo insieme si è fatto coraggio e ha deciso di immergersi in questo mio "mondo" per lui incomprensibile ...ed è sopravvissuto con successo sopportando la mia "pazzia" *applauso*

Terme Tettuccio.
Siamo partiti il 31 ottobre con il treno da Trieste per arrivare all'hotel di Montecatini Terme per l'ora di pranzo, ma non siamo andati in fiera (il regalo comprendeva un biglietto per un giorno). Abbiamo utilizzato quel pomeriggio per fare i turisti in giro per la cittadina Toscana, informandoci per i treni del giorno dopo, assaggiando vini della zona e visitando il famoso stabilimento termale Tettuccio nato nel 1700 e ispirato alle antiche terme romane. A livello architettonico le ho trovate fantastiche, la manutenzione del luogo, giardino compreso, un po' meno, e abbiamo pure pagato 3€ d'ingresso.


Iron man ♥
Il giorno 1 novembre siamo andati in fiera. Preso il treno per Montecatini-Lucca con 5 minuti di ritardo (cominciamo bene) ma almeno per le 9.40 circa eravamo dentro le mura a goderci quella fantastica sensazione di essere appena entrati in un altro mondo ("Non mi sembra nemmeno di essere in una città." cit. moroso).
Il meteo era ottimo, il sole accecante illuminava le mura e invitava la gente, appassionata e non, ad accalcarsi per le vie della città. C'era davvero un sacco di folla o.o gli scorsi anni sono sempre andata di domenica, e posso assicurarvi che le persone sono decisamente aumentate.

Prima tappa stand della CE in piazza Napoleone dove ho recuperato fumetti, libri e autografi, che uscivano proprio per questo evento, il malloppo insomma l'ho preso subito e mi sono ritrovata per Lucca a girare con due tomi in mano perché lo zaino (il mio bagaglio) era già pieno.
Allo stand della Panini (ne avevano uno tutto per se) c'era il delirio, volevo pure l'autografo di Ortolani ma la fila era immane, così ho giusto buttato l'occhio qua e là e rubacchiando qualche volantino.
Japan Town (non più Palace!) ci è andata molto bene, siamo entrati da un'entrata secondaria nascosta dove non c'era troppa fila e ho visitato più o meno quasi tutti i padiglioni, rinunciando solo a quelli dove si "procedeva" a senso unico accozzati come pe runa processione.
Avevo puntato le action figure di Sword Art Online (Asuna love you ♥) e di Love Live: School Idol Project, ma il mio ragazzo ha smosso la vocina della mia coscienza che si collega al mio portafoglio, e in effetti quasi 40€ per una figure non erano una scelta sensata visto che non sono troppo ricca in questo periodo (studentessa universitaria squattrinata). Così mi sono accontentata di un portachiavi di Eli Ayase di Love Live.
Per pranzo ho mangiato i ramen istantanei ("Lo sai che mangi roba chimica? E dopo vuoi baciarmi immagino." cit. moroso) più qualche merendina che mi sono portata dietro, anche se cercavo i Pocky alla stracciatella e al tè verde, ma nessuno stand al Japan Town li vendeva, c'erano solo quelli classici o alla fragola.
Entrata stand WB - un bel cosplay di Devy Jones - Batmobile
Continuando il nostro tour siamo andati in piazza San Michele a devere la Batmobile di Batman: Arkham Knight, la statua di Snow di Hunger Games e il padiglione della Warnerd Bros dove c'era il costume di Arrow e alcuni oggetti di Harry Potter, decisamente piccolo per la fila immane che c'era.
Nel pomeriggio abbiamo passeggiato lungo le mura e ci siamo incontrati con una mia amica con cui di solito vado ogni anno a questo evento.


Non censuro la mia faccia perché ormai ho messo
questa foto ovunque XD
Abbiamo visto il palco e gli stand aperti a tutti, e ho avuto il piacere di incontrare la mitica cosplayer italiana Yuriko Tiger *.* un sogno che si avvera, ma quanto è bellina questa ragazza? Me la immaginavo più alta a dire il vero (e io sono 1.60 m). Ho comprato una sua foto, mi ha fatto l'autografo, le ho detto qualche boiata perché ero troppo emozionata per connettere il cervello come si deve, e abbiamo fatto una foto insieme ♥

Infine ho concluso la giornata girovagando per gli stand di corso Garibaldi, quelli ricchi di fumetti. Questa parte della fiera era gestita molto bene e c'erano parecchie occasioni, tra cui non mi sono lasciata sfuggire un volume unico della Yokoyama, sono vecchi e quando li trovo li compro sempre e  poi non ho resistito ad un volume uno di una serie che puntavo da tempo "Il fiore millenario". ("Sei consapevole che stai iniziando una nuova serie?" cit. moroso)

In una giornata sono riuscita a fare più o meno tutto quello che mi interessava, ho solo scartato il padiglione games (sai che novità, lo salto ogni anno!) e quelli dedicati a Star Wars purtroppo, sia per il tempo a disposizione che per la fila immane che c'era ("Ma meno male!" cit. il mio ragazzo che invece ne è stato particolarmente felice di riuscire ad evitarli).
Verso le quattro e mezza ci siamo recati in stazione, abbiamo avuto la brillante idea di prendere il treno prima perché la stazione è stata completamente bloccata, per prendere il treno in direzione Firenze ci hanno fatto fare il giro del mondo e ci facevano entrare a scaglioni: il delirio! Ma meno male non abbiamo perso la coincidenza a Prato con quello per Trieste.

Acquisti

  • Albion - Abion Ombre: li ho già letti in ebook ma dovevo averli anche in cartaceo. Questa serie di Bianca Marconero mi ha letteralmente conquistata ultimamente, una delle migliori letture dell'anno ...sono così malamente fissata che ho sfornato alcune fan art. Purtroppo non ho incontrato l'autrice per gli autografi ç__ç
  • La Cerimonia del Demone Rosso: primo libro di Monica Fumagalli alias la mitica Onigiri Calibro 38 editor di Oroglio Nerd. È un libro alla scoperta del Giappone attraverso i suoi miti folcloristici tra spiriti e kappa. Purtroppo nemmeno di lei sono riuscita ad avere l'autografo.  



  • Sacro/Profano - Paradiso: è anche la famosa saga di Mirka Andolfo si è conclusa con questo terzo volume. Mi mancheranno le gag di Angelina e Damiano. Sono riuscita a farmelo autografare nonostante ci fosse parecchia fila, ma ne vale la pena.
  • Bulli e Pupe: nuovo fumetto del duo Sketch&Breakfast composto dalla grezza Felinia e il sensibile Robosio. Non potevo lasciarmelo scappare, sono assolutamente folli e li adoro. Autografato anche questo!
  • Chiki Chiki Banana: volume unico di Mayumi Yokoyama edito dalla FlashBook, sono riuscita a trovarlo leggermente scontato.
  • Il fiore millenario: shoujo manga ambientato nell'antica Cina di Kaneyoshi Izumi. Lo puntavo da un po' ma non trovavo mai il primo volume, e infine non ho resistito.


Concludo la mia sessione di acquisti con il piccolo portachiavi di Eli Ayase di Love Live School Idol Project. ("È il meno peggio" cit. moroso)

Poi quando sono andata ad incontrare Yuriko Tiger mi hanno dato in omaggio sta cosa giapponese sospetta"Cantafé" (?) ho letto circa le istruzioni (in verità è tutto in giapponese quindi ho guardato le figure) ma non ho capito troppo bene come funziona: qualcuno di voi può aiutarmi?? 




- In the end -

Tiriamo le somme dell'edizione di quest'anno: bellissima! Io adoro fare questa piccola gita ogni anno quindi non penso che dirò mai niente di estremamente negativo. La sezione dedicata ai fumetti era molto più fornita degli anni precedenti, insomma c'erano davvero molte buone occasioni per gli appassionati e qualche sconticino qua e là.
Le poche file che ho fatto per entrare in qualche stand erano abbastanza scorrevoli meno male, il vero delirio l'ho trovato solo in stazione al ritorno ma purtroppo era l'unico mezzo di trasporto di cui potevo usufruire.
Per quando riguarda il cosplay c'erano tanti Disney e tanti supereroi, anche se ho avuto l'impressione che ci fosse meno gente vestita degli anni scorsi (impressione non solo mia ma pure della mia amica). Diciamo che secondo me mancavano i cosplay seriamente belli, quelli di mesi e mesi di preparazione, ne ho beccati alcuni carini, alcuni ironici e certi estremamente volgari che non possiamo nemmeno definirli cosplay, non voglio perdermi in ciance su certe oscenità, stendiamo un velo pietoso e basta.
Mi è mancato un po' non fare cosplay ma per una volta tanto non mi è dispiaciuto essere semplicemente me stessa senza pensare alle calze che cadono, alla gonna cucita troppo corta o la parrucca che si sposta. 

4 commenti:

  1. Che invidiaaaa.. spero tanto di tornare a Lucca prima o poi! xD

    Quel Cantafè dovrebbe essere tè solubile matcha al latte da sciogliere in acqua calda.. una volta ho provato una cosa simile! ..in verità a me piace il matcha classico.. quello al latte è più dolcioso, io preferisco l'amarognolo! :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooh grazie, non ho mai assaggiato il matcha al latte, sperimenterò sicuramente soprattutto perché mi attira bere qualcosa di verde XD

      Elimina
  2. Io quest'anno purtroppo non sono riuscita ad andare :( E ovviamente è tipo l'unico in cui non ha piovuto.
    Che eroe il tuo ragazzo!
    Mi piacerebbe molto provare Sacro/profano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Lucca Comics con il sole è sempre più raro trovarlo in questi ultimi anni o.o sono rimasta sorpresa. Il mio ragazzo si vanta infatti di aver fatto un'impresa "eroica" XD
      Sacro/Profano è davvero una serie divertente carina, se ti capita leggila ...i primi volumi soprattutto sono i migliori.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...