mercoledì 20 gennaio 2016

Giorno 22 - Un titolo ancora inedito in Italia che vorresti leggere

Ovviamente non c'è un solo fumetto che spero arrivi presto nelle nostre fumetterie, quindi la scelta per questa giornata si fa difficile. Alla fine ho optato per cinque titoli che suscitano il mio interesse e che spero, prima o poi, arrivino qui da noi!



  • Yona of the Dawn/Akatsuki no Yona by Mizuho Kusanagi: uno shoujo-storico che va molto in questi ultimi anni. Ho seguito un po' la serie animata, devo riprenderla, e mi è piaciuta molto. Penso che sia un'opera diversa dai classici fumetti shoujo tra i banchi di scuola, un po' come Il Fiore Millenario. Spero davvero che arrivi qui da noi, non ci penserei due volte ad acquistarla.
  • Chiayafuru by Yuki Suetsugu: eticchettato come josei nonostante i protagonisti vadano a scuola e frequentino un club scolastico un po' insolito, infatti lo sport è l'argomento principale, il kurata tradizionale giapponese. Vincitore nel 2009 del premio Manga Taisho e nel 2011 come migliore shoujo per il Kodansha Manga Awards. Vanta di ben due serie animate, che ho visto e adorato, e prossimamente (o c'è già?) di un adattamento drama. Insomma uno shoujo di successo e davvero particolare dato che si rifà alla tradizione giapponese del Kurata, gioco competitivo di "caccia alla poesie". Immagino che le case editrici italiane siano restie dal pubblicarlo per il semplice fatto che è un fumetto lungo (siamo a quota 27 volumi), ancora in corso e con un pubblicazione leggermente lenta, però spero che prima o poi arrivi anche qui ♥
  • 31 Ai Dream by Arina Tanemura: la Tanemura non mi va troppo a genio negli ultimi anni, ma potrebbe rifarsi con questo josei che cambia un po' le carte in tavola mescolando l'età adulta, il mondo dello spettacolo e un pizzico di magia (inverte un po' le dinamiche del celebre Full Moon), e quanto mamma Arina aggiunge quel pizzico di sopranaturale, i suoi fumetti acquistano una sfaccettatura più interessante. La speranza è meno vana questa volta, Arina Tanemura è molto pubblicata e famosa qua da noi, ma sicuramente dovremo attendere la conclusione di quel terribile "Ogni nostro venerdì" ... 
  • Kamichama Karin Chu by Koge Donbo: nel lontano 2004, quando esisteva ancora la casa editrice Play Press, è stato pubblicato Karin Piccola Dea di Koge Donbo, poi la casa editrice è fallita e addio a questa autrice che adoravo. Karin Piccola Dea è composta da due serie manga, e davvero aspetto da anni che qualche altra casa editrice porti in Italia in sequel, alla fine la GP ha ristampato Mermaid Melody, pubblicato per la prima volta dalla Play Press, quindi perché non ristampare anche i vecchi fumetti o riprendere in mano quelle autrici dimenticate come Koge Donbo o Natsumi Andou, Haruka Fukashima, Mika Kawamura (Ufo Baby ♥) o Mia Ikumi.
  • Ice Revolution by Tsutsumi Aya e Takemura Youhei: shonen e basato sul pattinaggio artistico sul ghiaccio. Lo trovo molto più ben fatto di molti shoujo dedicati al pattinaggio (non che ce ne siano molti...), si da molto rilievo alla parte tecnica rispetto a quella artistica e ogni movimento e ogni salto sono disegnati posizione dopo pozione, da ex pattinatrice artistica (a rotelle) trovo che sia davvero un ottimo manga. È molto competitivo e la protagonista è un vero maschiaccio con una grande forza fisica ma scarsa nella grazia, sarà che mi ci trovo molto in lei (o.o), è concluso in Giappone e composto da solo 13 volumi.
Conoscete qualche fumetto che ho citato? E voi che fumetti vorreste vedere pubblicati in Italia? Facciamo uno scambio di opinioni scoprendo nuove serie sconosciute interessanti ^^

"30 giorni di anime e manga preso da Prevalentemente Anime e Manga"

6 commenti:

  1. Non ne conoscevo nemmeno uno, ma quello della Tanemura sembra carino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto un po' le scan ed è bellino come manga *.* vado ad alti e bassi con questa autrice, più bassi ultimamente

      Elimina
  2. Di Chiayafuru ho visto anche io l'anime. Non credevo che mi sarebbe piaciuto, voglio dire, un intero anime su un gioco di carte...?! Quanto mi sono sbagliata! Mi ha appassionata tantissimo e l'ho letteralmente divorato e alla fine mi è venuta voglia di aprire un club di kurata XD
    -Aranel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non pensavo che mi avesse appassionata così tanto :) ammettiamo che è un po' lento e concentrato molto sul gioco, però l'ho adorato. Sai che in Italia hanno pubblicato perfino il libro con le poesie che si usano per giocare? XD

      Elimina
  3. Conoscevo solo Kamichama. Sembrano titoli interessanti, soprattutto il primo (mi piacerebbe imbarcarmi in qualcosa di storico) e il terzo, perché come dici tu, ogni tanto la Tanemura fa roba noiosissima e ogni tanto ne fa di molto carina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Tanemura è da un po' di anni che non mi entusiasma, la trovo molto sopravvalutata o.o quindi è possibile che questa volta si "riprenda" anche perché si è cimentata in qualcosa di diverso (anche se ha ripreso un po' le dinamiche del suo celebre Full Moon XD)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...