martedì 19 luglio 2016

Recensione: Swan Power - Maghette a tutte le età!

Buon giorno ♥ Oggi ho una recensione per voi, voglio parlarvi di un maho shoujo tutto made in Italy: Swan Power di Davide Sarti. Avevo già accennato questo manga in un post di febbraio, raccontandovi che sarebbe uscito a marzo 2016 per il CartoonComics. Io l'ho subito prenotato in fumetteria, e dopo mesi d'attesa finalmente è arrivato ...a maggio. Ho capito che forse Trieste è spesso dimenticata da dio e dagli uomini, ma due mesi mi sembrano esagerati, ogni volta che ordinerò qualcosa dalla Manga Senpai avrò questi tempi d'attesa? Passiamo alla recensione!


Titolo: Swan Power - Unconventional Majokko Tale
Autore: Davide Sarti
Casa editrice: Manga Senpai
Anno di pubblicazione: 2016
Stato: concluso
Volumi: unico

"Quanto le forze del male attaccano la Terra, una vecchietta riceve dei magici poteri per difendere il pianeta, trasformandosi in una vispa e giovane maghetta. Magia e mistero, chi sono i cattivi e chi sono gli alleati?"

Non ho mai letto manga made in Italy, quindi non posso fare grandi confronti con ciò che ci offre il mercato italiano, ho presente alcuni titoli ma non li ho letti ...o almeno non ancora.
Il fumetto è molto fine ed è diviso in tre parti: la storia breve Swan Power, curiosità sull'autore e il mondo fumettistico giapponese, e poi ancora una storiellina extra. Ovviamente a noi ci interessa la prima parte che da il nome a questo manga made in Italy.

La cosa certamente più originale di questo maho shoujo, come potete leggere dalla trama, è che la protagonista che si trasforma nella magical girl Rudi, non è la classica ragazzina inesperta dalla vita, con la testa tra le nuvole e insicura, ma una simpatica vecchietta di nome Gertrude, la cui vita è divisa tra gli acciacchi della terza età, le visite della nipotina, e combattere il male diventando una paladina della giustizia dai codini biondi e dalla gonna vaporosa. Un'accoppiata bizzarra ma sicuramente una ventata di aria fresca nell'universo delle maghette.
Rudi, durante la lotta contro il male, è affiancata dal fascinoso Hamlet, sempre pronto a darle una mano a combattere contro un succo di frutta gigante. Hai capito bene: un succo di frutta gigante! Ammetto che il nemico non mi ha sorpreso più di tanto essendo amante delle Pretty Cure dove lo spirito malvagio, Zakenna, assumeva le forme degli oggetti bizzarri, quindi il paragone ci sta.

La mini storia si conclude con due colpi di scena dopo una battaglia contro il succo di frutta gigante, due rivelazioni che mi hanno fatta esclamare "E quindi? Datemi una continuazione!", si perché secondo me Swan Power potrebbe dire molto di più. (stavo già fangirlando Rudi e Hamlet ♥) 

La storia proposta in questo volumetto è un adattamento per un concorso indetto da Ribon (si, il mio amato Ribon ♥), perché in verità Swan Power ha molto background essendo nato come web comic di 200 pagine. Penso infatti che la storia così com'è non si adatta a restare un racconto breve, perché trama e personaggi vogliono dirci molto di più, hanno molto di più e lo lasciano intendere, è tutto accennato, non è il genere di storia breve che può nascere e morire in un capitolo ...insomma avete capito che voglio una continuazione!

I disegni di Sarti sensei ricordano molto quelli di Yoko Maki, soprattutto i primi piani degli occhioni di Rudi in versione maghetta, e nel complesso ho trovato i visi molto espressivi. Il tratto è ancora acerbo in certe situazioni e si nota molto che il fumetto sia stato disegnato completamente a mano, nonostante i mangaka italiani sono più predisposti al digitale (ma penso che la scelta dell'autore sia stata dettata dal concorso).
Come prima esperienza nel mondo del manga italiano posso sentirmi soddisfatta nel complesso, è stata una storia carina, simpatica con delle uscite bizzarre, per gli amanti di quei maho shoujo semplici e magici. Ora però sono curiosa di provare qualcosa di nuovo ci cosa ci offre la nostra patria. Consigli?

  • Swan Power è nato nel 2010 come storia da 4 pagine, man mano è stata elaborata fino ad arrivare a 200 pagine pubblicato online in italiano, inglese e giapponese. Nel 2013 fu realizzata questa versione breve da presentare ad un concorso per lo shoujo magazine Ribon e si classificò in seconda categoria vincendo premi minori. 
  • Davide Sarti è un ragazzo Bolognese classe 1990, con una laurea in lingue orientali ha vinto una borsa di studio per in Giappone per 9 mesi. Ha sempre amanto i fumetti e il giappone e mentre frequentava l'università nel sol levante, ha lavorato come assistente mangaka. Attualmente lavora come traduttore manga presso la Panini Comics e continua a disegnare. Pagine FB: Swan Power - Kashi Art

4 commenti:

  1. sembra carino, più che altro mi ispira che la protagonista sia una vecchietta.
    me lo segno per un "si sa mai che..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea della vecchietta è un buon elemento originale almeno!

      Elimina
  2. Sembra simpatico per via della protagonista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è geniale l'idea della vecchietta :) peccato che il manga sia solo una storia breve

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...