lunedì 5 marzo 2018

Letture del mese #31: febbraio 2018

Buongiorno ♥ eccoci con le mie letture di febbraio, il mese che ci siamo appena lasciati alle spalle. Ero sommersa dagli esami, non ho festeggiato nemmeno il mio amato Carnevale e ho letto poco, dando la priorità alle novità e a qualche altro shoujo leggero. Come sono state le vostre letture?



Hatsu Haru 8: la copertina di questo volume mi ha un po' ingannata, e pure la trama sul retro mi ha fatta sperare che i protagonisti finalmente siano gli unici due personaggi, amici dei protagonisti, che sono comparsi poco: i figli dei templi rivali. Purtroppo non è stato così, perché le storie all'interno erano totalmente diverse e di loro due nemmeno l'ombra. Oltre a Kai e Riko che continuano la loro love story avvicinandosi sempre di più, ho apprezzato tantissimo la risoluzione della finta relazione tra il freddo Taka e l'esuberante giornalista Ayumi. Lei in particolare ha mostrato un lato di se nuovo, che ancora non conoscevamo e che ho trovato imprevedibile. Taka e Ayumi sono totalmente opposti e ammetto che il loro avvinarsi in modo più romantico me lo ero immaginata più al contrario di quello che effettivamente succede.

Tsubaki Cho Lonely Planet 5: ammetto che fino ad ora il fumetto non mi stava piacendo troppo, ma in questo volume ho ritrovato quella Yamamori sensei che ho apprezzato tanto in Una stella cadente in pieno giorno. Questo volume aveva qualcosa di più rispetto ai quattro precedenti, qualcosa che è riuscito a smuovermi pagina dopo pagina, ad emozionarmi: le tavole, i dialoghi, gli sguardi e soprattutto i gesti. C'era una sensibilità e una voglia di raccontare sentimenti solo con i disegni, qualcosa che solo questa autrice sa fare. Vi sembrerò pazza lo so, ma finalmente posso ritenermi soddisfatta di questa serie e ora sono troppo curiosa di come si evolveranno le vicende.

1/100.000 4: questo volume alterna disperazione e speranza, morte e voglia di vivere, un inizio completamente nero e una fine illuminata da un timido raggio di sole. Il personaggio di Rino e l'accettazione della malattia la fa cadere in un baratro, la vediamo quasi disposta a rinunciare a tutto e a tutti per non essere di peso. Pian piano però, con le persone giuste al suo fianco, Rino comincia a rialzarsi, a non mollare provando a godersi il momento, l'attimo, "l'adesso". Stavo per commuovermi alla scena con suo nonno, e continuo ad amare tantissimo il personaggio di Chihiro anche dopo Il Filo Rosso, finalmente anche lei, essendo la sua migliore amica, ha una piccola parte nella storia. 

Amami lo stesso R 1: ve ne ho parlato in Prime Impressioni e penso che non siano necessarie altre parole. È un sequel che per il momento non ritengo necessario, un primo volume che non mi ha detto niente di nuovo facendomi sorridere in ogni caso. Non ci resta che attendere e vedere lo scorrere degli eventi.

Fruits Basket 3: ci ho messo una vita a leggerlo causa esami, più di una settimana. Ci viene presentato  bene il personaggio di Hatsuharu, altro membro della famiglia Soma con doppia personalità, arriva San Valentino con tanto di uscita a quattro e verso la fine vanno alle terme. Forse però la parte più intrigante è quella dedicata a Shigure, un personaggio che pensavo di aver inquadrato e che invece è riuscito a mettermi parecchi dubbi. Mi piacciono questi volumi ricchi di eventi, capaci di approfondire molto i personaggi. 

Takane e Hana 1: la novità che mi è piaciuta di più! È un fumetto che non ero sicura di prendere ma molti di voi me l'avete caldamente consigliato e così ho ceduto. Potete leggere il mio parere completo nelle Prime Impressioni. Per me è stato un fumetto giusto, uscito nel momento giusto: mi sono fatta delle grosse risate tra un esame e l'altro.

Arte 3:  era dalla fine del primo volume che non vedevo l'ora di leggere questo secondo, penso che sarà il fumetto che aspetterò con più trepidazione ogni mese. Gli sfondi sono qualcosa di meraviglioso, ogni volta ne rimango sorpresa e affascinata dalla cura quasi maniacale dei dettagli, mi sembra davvero di immergermi in quell'epoca. In questo volume viene messo in discussione il lavoro della cortigiana Vittoria, personaggio che mi piace un sacco, e poi quello della donna in generale passando dalle sorelle di Angelo al gruppo di sarte sottopagate che vuole farsi valere. Vari frammenti di vita di tanti modelli di donne dell'epoca, centrale ovviamente la nostra protagonista Arte che deve fare i conti che una strana infatuazione che la distrae dai suoi doveri di apprendista.

Ranma 1/2 3: in questo volume è centrale il personaggio di Shampoo e sua nonna, due ragioni per cui ho odiato tantissimo questo volume tre. Sin dai tempi dell'anime in tv, quando ero piccina, ho odiato il personaggio morboso di Shampoo nonostante fosse una ragazza forte e tenace. Purtroppo non ho ancora preso i volumi quattro e cinque già usciti, spero di recuperarli quanto prima!

E voi cosa avete letto questo mese? Quale è stata la lettura migliore? E soprattutto, abbiamo qualche manga in comune?

2 commenti:

  1. nonostante il mese difficile , hai letto davvero tantissimo , ma soprattutto tanti titoli interessanti *-* Ho da poco acquistato "Amami lo stesso R" ,non vedo l'ora di leggerlo! Fruits basket 3 mi è piaciuto moltissimo , ad anche tsubaki-cho <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dimenticavo di dire che in comune abbiamo Takane e Hana *-* stupendo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...