giovedì 17 maggio 2018

Dipendenza da DRAMA - Hwarang

Buongiorno ♥ scusate per l'assenza della settimana scorsa, ma avevo un esame impegnativo da dare, e come avrete potuto notare sparisco un po' in periodo di sessione. Avevo voglia di fare un post dramoso, visto che finalmente dopo un po' di mesi ho ripreso a guardarli, così ho deciso di parlarvi di uno dei miei kdrama preferiti a sfondo storico che consiglio sempre vivamente, soprattutto se volete approcciarvi al genere. Tra l'altro i protagonisti principali sono interpretati da Pars Seo Joon e Park Hyung Sik, due dei miei attori preferiti made in corea.


Anno: 2016
Episodi: 20
Sub ita: Viki o Love Moon My Blog
Cast: Park Seo Joon, Go Ah Ra, Park Hyung Sik, Choi Min Ho, V dei BTS, Do Ji Han

"Il Regno di Silla è governato dalla Regina Jiso che non si decidere a cedere il trono al figlio, il legittimo Principe Ereditario, e lo tiene nascosto ai consiglieri che fanno parte della nobiltà. Per paura di una rivolta da parte loro, la Regina decide di istruite un'elité di combattenti, gli Hwarang: belli, giovani, di sangue nobile, abili con la spada e colti culturalmente. A ritrovarsi coinvolto negli Hwarang c'è anche un ragazzo di povere origini, senza passato e senza nome, temuto come Cane-uccello, che dopo aver vissuto la vita spensieratamente, il suo cuore si infiamma di vendetta per il suo migliore amico. Ma anche il misterioso Principe Ereditario, sotto mentite spoglie entrerà a far parte dei Cavalieri in Fiore."

Lezione di danza!
Non è l'ultimo drama che ho visto, ma è il primo drama che ho rivisto ben due volte, ed è raro che io trovi il tempo di fare un rewatch di una serie tv, sono poche le ecezzioni.
Ho seguito questo drama onair quando uscì, a cavallo tra 2016 e 2017, e l'ho amato dalla prima all'ultima puntata, rientrando tra i miei preferiti, non per niente è di tipo storico, genere che prediligo spesso.

Piccole premesse visto che ci troviamo davanti ad un drama storico: è ambientato nel periodo dei tre regni, più precisamente nel regno di Silla, gli altri erano Goguryeo e Baekje. Questo periodo storico è quello che preferisco per i drama in costume, quelli ambientati successivamente durante l'Era Joseon, un po' meno, sarà che ho un debole per i guerrieri dai capelli lunghi, invece che per gli studiosi col cappello. Altra cosa, durante il regno di Silla gli Hwarang esistevano veramente, ed erano appunto bei ragazzi nobili addestrati ad essere guerrieri ma anche istruiti in molte forme d'arte e letteratura. Mi piace pensare agli Hwarang come i Flower Boy (tipo F4 di Hanayori Dango) del passato, casualmente poi uno dei titoli alternativi è Flower Knight.
Vi consiglio di cercarvi il servizio
fotografico che hanno fatto i due Park

Ma la nostra avventura dramosa non parte subito dagli Hwarang ma dalla campagna, dai contadini, dagli schiavi che non potevano avere accesso alla capitale, da Mak-Moon (Lee Kwang Soo) che accompagnato dal fedele amico senza passato Moon Myung (Park Seo Joon ♥), conosciuto come il temuto cane-uccello per il suo modo di combattere, vuole entrare nella capitale per ritrovare le sua famiglia e la sua amata sorella. La capitale è tutto tranne che tranquilla tra la vita movimentata dei giovani eredi rivali che trovano ogni scusa buona per spassarsela e fare a botte, e la regina che governa il paese invece di lasciare il trono a suo figlio, legittimo Re. I due campagnoli vengono coinvolti in mille subbugli che costeranno la vita ad uno, lasciando assetato di vendetta l'altro. Moon Myung, senza un vero nome, passato e istruzione, si ritroverà così coinvolto nell'alta società della capitale con il nome di Sun Woo e costretto a diventare un Hwarang. Un protagonista un po' ingenuo nella vita, ma abile nel combattimento e nella sopravvivenza, determinato e gentile, che pensa poco e agisce tanto.
Ma oltre a Sun Woo/Moon Myung, c'è anche un altro protagonista di questo drama, cioè il principe ereditario (Park Hyunk Sik) di cui nessuno conosce la faccia che si aggira indisturbato per le vie. Sua madre non vuole farlo salire al trono, così per conoscere e servire il suo paese si creerà una nuova identità riuscendo ad infiltrarsi negli Hwarang volendo dar prova del suo valore. Un principe  silenzioso, tormentato e calcolatore, intelligente e abile con la spada, solitario ma che imparerà il valore dell'amicizia. Quindi abbiamo uno assetato dalla vendetta ma coinvolto nell'alta società, e l'altro alla ricerca di una soluzione per prendersi il posto che gli spetta di diritto.
Tra questi due bei fanciulli si creerà una perfetta bromance che metterà a dura prova il vostro cuore da fangirl ... ne sono uscita con una cotta spaventosa per entrambi!

C'è un po' di romance, ma meglio il bromance
Al fianco di questa coppia di protagonisti dalle identità celate si intrecciano le vite di molti personaggi, a cominciare da Ah Ro (Go Ah Ra che amo per il suo lato comico), figlia del medico, una ragazza allegra, spigliata e decisamente fuori di testa, che vi farà sbellicare dalle risate sin dalla prima puntata. Aspirante medico, desiderosa di seguire le orme paterne, ma anche cantastorie per il popolo, si diverte a inventare vicende piccanti e scandalose che tutti fremono per ascoltare.
Oltre a lei ci sarà una bella sfilza di bei figlioli di nobili origini, che dovranno diventare Hwarang, impossibile non citare il carismatico Soo Oh (Min Ho dei Shinee) e il rigido Ban Ryu (Do Ji Han), rivali da sempre a causa delle fazioni diverse delle loro famiglie, e poi il debutto sul piccolo schermo di V dei BTS con il personaggio di Han Sung. Insomma una scelta di attori che a noi signorine fa bene agli occhi, perché ammetto che il fanservice non manca. Tutto il cast ha davvero un bella chimica, ricco di volti noti sia tra giovani che tra i vecchi, e tutti molto affiatati.

Flower Knight squad quando le cose si fanno serie
Il punto di forza di questo drama sono i vari mix di atmosfere, all'inizio non sai quanto prenderlo sul serio perché i personaggi sono molto comici, poi dal nulla ti arrivano mazzate drammatiche e seriose, per poi tornare di nuovo alla quiete spensierata. Pian piano però la trama prende forma, comicità e dramma riescono a trovare il giusto equilibrio non rendendo questo kdrama storico pesante come spesso accade ma neanche perdendosi in stupidità. Verso la fine le cose si fanno più serie, tutto prende una piega diversa molto più da storico, vengono sbrigliati vari nodi con molti colpi di scena. Penso che questa alternanza renda questo kdrama leggero e diverso rispetto ad altri. La parte di addestramento all'accademia Hwarang è molto spassosa, i nostri bei guerrieri oltre all'arte della guerra dovranno cimentarsi in musica, danze e riflessioni letterarie, obbligati a condividere mense, docce e dormitorio: una convivenza divertente

Sia lodato in fanservice
Consiglio caldamente la visione di Hwarang, soprattutto se volete approcciarvi ai kdrama in costume, lo trovo giusto per iniziare, perché riesce a distinguersi nel suo genere: non troppi intrighi politici in primo piano oppure amori impossibili e strazianti. Parla di amicizia, lavoro di squadra, ricerca di se stessi e lealtà, c'è anche un po' di romance, ma non troppo centrale.
Gli do cinque stelle perché fa parte dei miei manga preferiti, mi ha intrattenuta davvero tanto ed è uno dei pochi drama che riguarderei ancora e ancora volentieri. Da amante dei manga storici, vi posso assicurare che sa come colpire farsi ricordare.


Voto: 
 ★★★★★

1 commento:

  1. Ho sentito molto parlare di questo drama ma non ho ancora avuto modo di vederlo! ;_;

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...