mercoledì 6 giugno 2018

Letture del mese #34: maggio 2018

Buongiorno ♥ eccomi a riassumere le mie letture del mese di maggio. Sono riuscita a stare abbastanza al passo con i manga nonostante l'inizio della sessione, per i libri meno, piuttosto mi sono dedicata ad altri fumetti. I manga sono l'ideale in questo periodo, la mia salvezza per non rinunciare alla lettura. E voi cosa avete letto questo mese? Abbiamo letture in comune?


Ale & Cucca 5: uscito a fine aprile, e dopo aver fatto un bel ripasso dei volumi precedenti, con recensione sul blog, sono riuscita a recuperarlo nello store online della casa editrice. Questo volume porta le situazioni allo stremo in attesa di una svolta che spero arrivi nel volume 6, soprattutto per quanto riguarda la Ale.
La Cucca si mette con Manu, ma è tutto un dispetto verso Diego, i suoi sentimenti non detti verso di lui e la scommessa di qualche volume prima. Diego è il mio personaggio preferito, e in questo triangolo tifo per lui, ma la semplicità e le facce imbarazzanti di Manu mi stanno facendo vacillare, il mio cuore da fangirl è diviso!
La situazione della Ale è parecchio angosciante, non riesce a rinunciare a farsi del male, e quando scopre il voltafaccia delle sue migliori amiche, arriva davvero allo stremo. La Feddy si dichiara a Simo, Nadia è stufa dei segreti e spinge Ale verso la verità. Sono contenta che Nadia abbia fatto questa scelta accorgendosi pure che c'è qualcosa di strano sul polso di Ale.
Un personaggio che mi turba molto è la Feddy, rappresenta un po' noi, quelle fangirl immerse nei libri e nelle fanfiction, e qui si rivela davvero odiosa stravolgendo questo stereotipo. Odio e amo questa scelta dell'autrice!
Tengo molto a questo manga italiano, se riuscite dategli una possibilità. Il fumetto contiene un capitolo extra dedicato a due personaggi e disegnato da Martina Masaya, una fumettista italiana che ha fatto dei fumetti sulla mitologia classica che voglio recuperare il prima possibile!

Horimiya 1: novità del mese JPOP. Uno shonen scolastico molto simpatico che può piacere anche a noi amanti del genere shoujo. Per un parere completo dovete leggervi il post di Prime Impressioni.

Tsubaki Cho Lonely Planet 7: qualcosa si muove tra Akatsuki e Fumi, ma alla fine del volume. Abbiamo il festival scolastico, Fumi si fa un nuovo amico, un ragazzo affascinante e molto invasivo, ma senza secondo fini apparentemente (spero!). Forse un personaggio utile per smuovere i due protagonisti! Ma la cosa più bella di tutto il volume sono Yo e Aioi che finalmente si avvicinando in maniera speciale. Lui ha una bella cotta per lei, Yo invece ama scherzarci su non rendendosi conto dei sentimenti di lui ...fino a questo volume. Non vedo l'ora di sapere come si svilupperanno i rapporti tra questi due personaggi secondari, che ho shippato con più enfasi in questo volume rispetto alla coppia principale.

Hatsu Haru 10: continua ad essere un bel manga, lo consiglio vivamente tra i fumetti della Star Comics, è quello che mi sta piacendo di più in assoluto. Questo volume nella sua semplicità è riuscito a dare tante situazioni originali ad cominciare da un San Valentino al contrario dove i ragazzi decidono di "occidentalizzarsi" preparando il ciccolato, ad un Capodanno dove monaci buddisti e preti cristiani aiutano il loro amico, sacerdote shintoista, al tempio, e per finire la strana coppia Taka e Shimura. Questi ultimi sono personaggi davvero tanto complessi che regalano una sorpresa dietro l'altra, non ti aspetti cosa nascondo dentro, soprattutto lei sempre così esuberante e allegra, si è rivelata l'opposto.

Strobe Edge 1: questo volume è stato un caso. Cerco la serie da un sacco di tempo ma i volumi sono esauriti, la Planet Manga non ha più i diritti per ristamparla e pure la serie completa usata è difficile da reperire. Combinazione ha voluto che trovassi a caso il volume 1 in fumetteria, preso al volo senza pensarci due volte. Questo è uno dei primi manga della famosa Sakisaka molto meno maturo e intenso di A un passo da te o Amarsi, lasciarsi ma comunque uno shoujo piacevole senza troppe aspettative. Penso di averlo ignorato perché sfogliando quella volta il volume uno mi sembrava la sagra dei cliché, e anche dopo la sua lettura si è rivelato tale. La ragazzina ingenua in amore, l'amico d'infanzia innamorato di lei, il figo della scuola che a causa di un imprevisto viene a conoscenza della sua esistenza e lei si innamora, lui è impegnato ("..e stessa storia, stesso posto, stesso bar.") Bah ...vedremo come continua, semmai riuscirò a reperire i seguiti.

Maria Antonietta: volume unico edito da Star Comics questo mese. Una piccola perla per quanto riguarda i disegni. Per una parere completo leggetevi la recensione.

Fruits Basket 6 e 7: due volumi davvero molto belli, soprattutto per la rivelazione del vero aspetto di Kyo, e la comparsa di un altro dei dodici animali dell'oroscopo. La storia prevale anche questa volta sui disegni e mi conquista con la sua intensità, la cosa più bella è come sia centrale il ruolo della famiglia. Famiglie diverse con i loro pregi e i loro difetti, riempiono le pagine di questo manga regalandoci molte realtà.

Amarsi, lasciarsi 6: se per Star Comics c'è Hatsu Haru, per Planet Manga la mia serie preferita è questa di Io Sakisaka. Stravedo per Yuna, un personaggio che cresce sempre di più, senza fretta, passo dopo passo, amo la sua evoluzione mi ci rivedo davvero tanto. In questo volume poi Rio comincia a fare le sue mosse e bisognerà aspettare quello successivo per vederlo in azione, faccio il tifo anche per lui perché ho apprezzato come il suo sentimento sia cresciuto e cambiato gradualmente.  E poi ci sono Inui e Akari a farci penare, due personaggi che si piacciono reciprocamente ma che continuano a nascondersi dietro all'apparenza, tirano il sasso ma poi nascondono la mano giustificandosi ...anche se certi baci sono difficili da ignorare.

Tutti tranne te 1: a inizio maggio ho recuperato il nuovo fumetto di Mayu Sakai uscito a fine aprile. Per un parere completo di questo primo volume andate a recuperare le Prime Impressioni.

Noragami 10: speravo di leggere qualche volume in più come ad aprile, ma alla fine sono riuscita a finire solo questo volumetto, che conclude l'arco della storia di Ebisu e il salvataggio di Yato. È un volume di transazione, quindi non vedo l'ora di leggere il prossimo.

Arte 4: in questo numero la quotidianità di Arte a Firenze viene stravolta. Come prima cosa arriva un'amica d'infanzia di Leo che ha messo a dura prova il cuore di Arte, anche se devo ammettere questa attrazione/sentimento per il suo maestro non mi entusiasma per niente, non ce li vedo. No. No. E no. Ma la vera svolta arriva alla fine, quando alla nostra protagonista viene offerto un incarico importante a Venezia. E io amo Venezia. Sono già in fibrillazione per vedere la Serenissima in formato manga nel prossimo volume.


NON-SOLO-MANGA ...a maggio

Parlando di altre letture, questo mese sono state poche causa esami. Ho concluso con un fumetto italiano Hi/Lo di Pocci Poccetta. Avevo comprato il primo volume al Lucca Comics 2017 dopo aver scoperto questo fumetto sul web. Mi è piaciuto davvero un sacco, è la classica commedia degli equivoci che fa al caso mio, dove un lui e una lei si scambiano i corpi ritrovandosi in situazioni imbarazzanti. Un fumetto davvero divertente composto da tre volumi, l'ultimo è uscito proprio quest'anno qualche mese fa, e devo dire che tra il primo (2015) e il terzo (2018) l'autrice è maturata tantissimo, sia nei disegni che nella storia portandola a risvolti inaspettati accompagnata da un bel messaggio finale. Se avete l'opportunità leggetela! Com'è mettersi nei panni dell'altro? Soprattutto della persona che odiate e che avete sempre giudicato superficialmente? Kai e Noelle lo proveranno sulla propria pelle, due persone totalmente opposte che dietro ai loro continui battibecchi nascondo delle personalità molto complesse.  

Ad aprile ho letto Un altro giorno ancora di Bianca Marconero, il mio parere lo trovate nel post delle letture del mese di aprile, però a inizio maggio ho letto il capitolo extra +1 che va a concludere la storia di Elisa e Andrea, regalandoci il parere di quest'ultimo che ho amato tantissimo. Come sempre Bianca in poche pagine sa centrare il personaggio e conquistarti, sono contenta di questo epilogo perché colma una sensazione di vuoto che mi ha lasciato il libro alla fine: un bisogno di avere ancora Andrea Serpieri ma sotto un'altra luce, la sua luce. Sono felicissima perché da pochi giorni è comparsa la notizia che a luglio uscirà un nuovo libro di questa scrittrice! Faccio il tifo per te, Bianca, e anche per un futuro terzo volume di Albion.

L'unico libro che ho letto questo mese, e me lo sono seriamente trascinata avanti settimana dopo settimana, è stato Due di Iréne Némirovsky. Ho amato il suo Suite Francese, ormai uno dei miei libri preferiti, quindi non potevo non leggere qualcos'altro di suo, e ora che la casa editrice Adelphi fa il 25% di sconto, voglio assolutamente recuperare altri due suoi libri. Amo come scrive, il periodo storico e come viene raccontata la realtà che lei stessa a vissuto. Nonostante le sue poche pagine Due è un libro impegnativo, molto psicologico e lento, che scava ogni aspetto dei suoi personaggi, ogni sfaccettatura, ogni emozione, ogni turbamento dell'anima. Mi aspettavo qualcosa di più leggero e meno profondo, non è esattamente il libro la leggere in sessione d'esame. Due critica e analizza la vita dei giovani dopo la Prima Guerra Mondiale, la loro voglia di libertà, di divertirsi e di provare subito emozioni e sentimenti forti perché la vita è breve, la vita è imprevedibile, non c'è tempo da perdere. Ma la pace riporta alla realtà la società, bisogna riprendere in mano le vecchie abitudini, il lavoro, la famiglia. Dopo un quadro generale di vari personaggi, diventa un romanzo coniugale basato su Marianne e Antoine, del loro inizio e del dopo, di come la vita casa e figli non faccia per loro, dell'amore che diventa abitudine e bisogno, e del sentirsi giovani dentro alla ricerca continua di altro senza tradire le apparenza. Mi ha turbata un po' questo romanzo, non penso di dargli più di tre stelle su cinque.


Questo è tutto per il mese di maggio, cosa ci regalerà giugno? 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...